TGR

INTERVISTA RAFFAELE CANTONE

  • Andato in onda:17-03-2015
  • Visualizzazioni:

L’Italia è un paese che non sa fare i conti con la propria storia e con la propria realtà; di fronte a fatti eclatanti di mafia e corruzione l’indignazione è spesso seguita dall’indifferenza. Serve un maggiore controllo sociale, al posto delle telecamere “urlate” bisogna tenere accese quelle “ragionate”. Così il presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone, in un’intervista alla TGR per la “settimana della legalità”. Dalla ‘ndrangheta al nord, al ritorno dei protagonisti di tangentopoli nell’inchiesta Expo, all’inchiesta su “Mafia Capitale”,” fino alla nuova sfida che lo attende come Commissario straordinario per la Bonifica di Bagnoli. Cantone racconta del suo rapporto con i ragazzi nelle scuole di periferia: “Sono dei fiori che spuntano nel deserto. Non deludere la loro speranza è responsabilità nostra”.”

Sito

Vuoi rivedere o riascoltare un altro programma?

Guarda altri contenuti di:

Commenti

Riduci
Navigazione alternativa dei video correlati